Stemma della bibliotecaBiblioteche Comunali Treviso

Quadrato blu e rosso Catalogo
on-line
Quadrato verde Catalogo
ragazzi
tvb.bibliotechetrevigiane.it
Portale Regionale
Pentagono con spicchi colorati in blu, rosso, verde, arancio, giallo News
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca di borgo Cavour
quadrato colorato che rappresenta la sede di Città giardino
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca dei ragazzi
quadrato colorato che rappresenta la sede di San Liberale
quadrato colorato che rappresenta la sede di Sant'Antonino
Home Notizie Gruppo di lettura, incontro di martedì 24 settembre 2019, ore 18.15
Main Menu
Home
FAQ
Notizie
Proposte per le scuole superiori a.s. 2019/2020
Informazioni
Servizi
Patto per la lettura
Patto per la lettura - Attività
Collezioni
Pubblicazioni della Biblioteca
Altre biblioteche a Treviso

Gruppo di lettura, incontro di martedì 24 settembre 2019, ore 18.15  

Un Gruppo di Lettura (GdL) è formato da persone che leggono in privato un libro scelto in comune e si incontrano regolarmente in un luogo per esprimere le proprie opinioni su quel libro in un clima piacevole ed informale.
In Biblioteca da più di tre anni il Gruppo di Lettura "Legenda" si incontra per condividere il piacere della lettura in un'ottica di scambio ed arricchimento.
Quest'anno gli appuntamenti si svolgeranno da settembre a giugno, una volta al mese, di martedì dalle 18.15 alle 19.45.
La partecipazione è libera, gratuita ed aperta a tutti.

Il prossimo appuntamento con il Gruppo di Lettura "Legenda" è fissato per
martedì 24 settembre 2019 dalle 18.15 alle 19.45
presso la sede della Biblioteca Comunale "Andrea Zanzotto" in zona Città Giardino.


Questo mese leggeremo (a scelta):


1. Fernando Aramburu, Patria.
Cresciuti entrambi nello stesso paesino vicino a San Sebastián, Txato e Joxian sono sempre stati legati da una profonda e sincera amicizia fatta di cose semplici come le serate in osteria e le domeniche in bicicletta. E anche le loro mogli, Bittori e Miren, sono state care amiche, così come i loro figli, tutti nati e cresciuti tra gli anni Settanta e Ottanta. Ma poi la violenza ha spezzato questo sereno equilibrio: Txato è stato ucciso in un attentato dell'Eta, e Bittori se n'è andata, non riuscendo più a vivere nel posto che l'aveva vista felice. Ma ora, in un piovoso pomeriggio dell'autunno 2011 Bittori è sulla tomba di Txato, per dirgli che ha deciso di tornare nel paese dove tutto è cominciato, per cercare una riconciliazione con il dolore del passato e cercare di capire che cosa sia accaduto davvero il giorno dell'omicidio...



2. Riccardo Bacchelli Il mulino del Po.
Lazzaro Scacerni, nominato erede da Mazzacorati, un capitano dell'esercito napoleonico in Russia, tornato in Italia si costruisce un mulino. Sposa Dosolina e conserva con difficoltà i suoi beni. Il figlio Giuseppe, detto Coniglio Mannaro, riesce ad ampliare, non sempre con metodi leciti, la proprietà paterna. Il figlio di Giuseppe, Lazzarino, raggiunto Garibaldi, muore a Mentana. Dopo una violenta inondazione Coniglio impazzisce e finisce in manicomio. La moglie Cecilia supera mille avversità per mantenere la famiglia. Il figlio Princivalle, per difendere la sorella Berta, uccide con un pugno un giovane vicino. Un altro figlio di Cecilia, Giovanni si sposa e adotta un trovatello che morirà sul Piave nel 1918 e sarà l'ultimo Lazzaro Scacerni.



3. Mauro Covacich, La città interiore.
Mauro Covacich torna nella sua Trieste, con un libro dal ritmo incalzante, avventuroso romanzo della propria formazione, scritto con la precisione chirurgica di un analista di guerra e animato dalla curiosità di un reporter. La città interiore è la cartografia del cuore di uno scrittore inguaribilmente triestino; è il compiuto labirinto di una città, di un uomo, della Storia, che il lettore percorre con lo stesso senso di inquieta meraviglia che accompagnava quel bambino del 1945 e quello del 1972; un labirinto di deviazioni e ritorni inaspettati, da cui si esce con il desiderio di rientrarci.



4. Ippolito Nievo, Le confessioni di un Italiano
La storia di Carlino, dell'educazione di una sensibilità e di una coscienza attraverso la vita; la storia di una nazione, del suo riscatto politico; la storia di un'epoca, drammatica e contraddittoria, di transizione. Dall'intreccio di questa triplice prospettiva scaturisce uno dei romanzi più suggestivi dell'Ottocento italiano, una sorta di poema della fanciullezza, narrato con tanta trepidazione di sentimento, freschezza, ironia e generosità di rimpianto, che fa spuntare la certezza di un risveglio vicino, del prossimo risorgere di un popolo, di una nazione.



5. Ilaria Gaspari, Lezioni di felicità.
Che cosa succederebbe se di punto in bianco decidessimo di conoscere noi stessi al modo degli antichi Greci? E se per farlo ci scegliessimo per maestri Pitagora e Parmenide, Epitteto e Pirrone, Epicuro e Diogene? Potremmo scoprire che le scuole dell’antichità non hanno mai chiuso davvero – non finché penseremo alla felicità come a un destino da conquistarci. Attraverso la cronaca di sei settimane «filosofiche», ciascuna vissuta nel rispetto dei precetti di una diversa scuola, Ilaria Gaspari ci guida in un insolito esperimento esistenziale, a tratti serissimo, a tratti esilarante. Scopriremo cosí che piegandosi alle regole astruse del pitagorismo si può correggere la pigrizia patologica, mentre i paradossi di Zenone mettono a nudo certe strane contraddizioni nel modo in cui siamo abituati a considerare il ritmo della vita. E se essere epicurei non è cosí piacevole come sembra, il cinismo può regalare gioie inaspettate. Un esercizio di filosofia pratica che ci insegnerà a sentirci padroni dell’attimo che fugge.




Ultimi libri letti:

Le particelle elementari di Michel Houellebecq
Le città invisibili di Italo Calvino
Il tunnel di Abraham B. Yehoshua
I poeti: Giovanna Cristina Vivinetto, Tiziano Scarpa, Laura Chiarina, Federico Garcia Lorca, Jorge Luis Borges, Osip Ėmil'evič Mandel'štam, Iosif Aleksandrovič Brodskij
Microcosmi di Claudio Magris
Gente di Dublino di James Joyce
La vita delle ragazze e delle donne di Alice Munro
L'ambasciata di Cambogia di Zadie Smith
Canto della pianura di Kent Haruf
Il museo dell'innocenza di Orhan Pamuk
Istanbul di Orhan Pamuk
Da soli di Cristina Comencini
L'animale femmina di Emanuela Canepa
Le vite potenziali di Francesco Targhetta
L'illusione di Dio di Richard Dawkins
La democrazia del narcisismo di Giovanni Orsina
Charlotte Brontë: Una vita appassionata di Lyndall Gordon
Il coraggio di essere liberi di Vito Mancuso
Il silenzo delle pietre di Vittorino Andreoli
Tre camere a Manhattan di Georges Simenon
Fiori sopra l'inferno di Ilaria Tuti
La leggenda dei monti naviganti e Trans Europa Express di Paolo Rumiz
Poesie di Catullo e di Giorgio Caproni
Piccoli suicidi tra amici di Arto Paasilinna
L'anno dei dodici inverni di Tullio Avoledo
Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
Ricorda con rabbia di John Osborne
L'amore che mi resta di Michela Marzano
Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf
Trilobiti di Breece D'J Pancake
Autori veneti o libri sul Veneto
Scarpe italiane di Henning Mankell
Vicolo del mortaio di Nagib Mahfuz
Poesie di Séamus Heaney
Papalagi discorsi del capo Tuiavii di Tiavea delle Isole Samoa
Respiro di Tim Winton
I pescatori di Chigozie Obioma
Il peso dei segreti di Aki Shimazaki
Ombre nell'ombra di Paco Ignacio Taibo II
Aspettando Godot di Samuel Beckett
Opinioni di un clown di Heinrich Böll
Gli occhiali d'oro di Giorgio Bassani
Bartleby, lo scrivano di Herman Melville
Poesie di Wisława Szymborska
Cronache marziane di Ray Bradbury
Chi ti credi di essere di Alice Munro
Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino
Il buio oltre la siepe di Harper Lee
La madre di Grazia Deledda
La masseria delle allodole di Antonia Arslan
Sconosciute di Patrick Modiano
Il piccolo libraio di Archangelsk di Georges Simenon



mgh
Ultimo aggiornamento 14 / 08 / 2019

Biblioteca di Borgo Cavour  0422 545342 / fax 0422 583066 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca di Città Giardino 'A. Zanzotto' 0422 410840 / fax 0422 549443 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca Ragazzi 'E. Demattè'  0422 658993  brat@bibliotecatreviso.it

Privacy